Progetto UNESCO

Print Friendly, PDF & Email

banner-marchio-unesco-iisca

 

Triennio 2013/2016

Terni e le sue identità. Conoscenza, valorizzazione e creatività

L’Istituto di Istruzione Superiore Classico e Artistico di Terni a partire dall’a.s. 2013-2014 è Scuola Associata all’U.N.E.S.C.O. membro della Rete Nazionale Italia (Aspnet Italia), grazie al progetto “Terni e le sue identità. Conoscenza, valorizzazione e creatività” svolto dal Liceo Artistico “Orneore Metelli” e finalizzato allo studio e alla valorizzazione degli aspetti identitari della città e del suo territorio, in sintonia con il tema U.N.E.S.C.O. della “tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e linguistico, materiale eimmateriale“. L’attività ha permesso di far conoscere e comprendere agli alunni il patrimonio culturale come bene comune, memoria e identità nazionale ed europea e di imparare a fare e lavorare insieme, unendo specifiche competenze.
Nell’a.s. 2013-2014 la scuola ha anche partecipato alla Settimana U.N.E.S.C.O. di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2013: “Paesaggio, bellezza e creatività“, oggetto del protocollo d’intesa tra l’USR dell’Umbria e i Club Unesco regionali. Il tema proposto dalla Commissione Nazionale Italiana per l’U.N.E.S.C.O. ha lo scopo di rendere consapevoli le giovani generazioni che “la ricchezza del nostro paese risiede soprattutto nella bellezza dell’insieme dei nostri patrimoni, naturali e culturali, racchiusi in modo inscindibile nel nostro paesaggio. Il nostro paesaggio è il capolavoro dell’interazione tra la nostra creatività – la bellezza delle nostre città, dei loro monumenti, delle loro tradizioni, del nostro tessuto produttivo e il nostro ambiente”.
I diversi indirizzi del Liceo Artistico, operando in tal senso, hanno progettato interventi educativi di ampliamento dell’offerta formativa sui temi del paesaggio, della valorizzazione e della creatività.
Lo studio su “La chiesa di San Tommaso in Terni” della classe V A Rilievo e catalogazione il video su “I paesaggi della bellezza”, realizzato dalla classe III A Arti Figurative, sono stati considerati, dal Coordinamento della Rete Nazionale delle Scuole Associate, come buone pratiche da diffondere.
Il progetto dell’a.s. 2014-2015, svolto dalla classe III B indirizzi Architettura e ambiente – Audiovisivo e multimediale ha riguardato lo studio e la valorizzazione dei particolarissimi affreschi di Palazzo Giocosi, un edificio rinascimentale sito nel centro storico della città, che presenta una decorazione bellifontain considerata un unicum in Italia. Ciò è stato possibile anche grazie alla disponibilità e alla collaborazione dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giulio Briccialdi” che è ospitato nel palazzo.
Il Coordinamento della Rete Nazionale delle Scuole Associate ha ritenuto il lavoro buona pratica da diffondere.
Il tema di Palazzo Giocosi ha visto un ulteriore sviluppo nell’a.s. 2015-2016 con l’intento di ampliare la valorizzazione dell’edificio e dei suoi affreschi, tramite l’uso di particolari strumenti digitali e i testi in lingua inglese. L’edificio è infatti testimonianza di un proficuo scambio di relazioni tra artisti e ambiti diversi a livello europeo che hanno visto Terni divenire crocevia di una rete culturale ed economica che andrebbe recuperata e riproposta.

a.s. 2016-17

L’arte per l’arte.
La chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia.
Un contributo creativo alla sua ricostruzione.

Il progetto “L’arte per l’arte. La chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia. Un contributo creativo alla sua ricostruzione” è stato sviluppato subito dopo gli eventi disastrosi causati dalle scosse sismiche del 26 e del 30 ottobre 2016 che hanno determinato il crollo di moltissimi borghi dell’area dei Monti Sibillini e delle loro caratteristiche chiese. Di fronte a tale distruzione la nostra scuola, da sempre attenta alla valorizzazione e alla tutela dei Beni culturali, non poteva rimanere inerte. L’attenzione si è orientata verso la chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia, uno dei più pregevoli edifici religiosi del territorio per la ricchezza degli elementi decorativi, prevalentemente quattrocenteschi. Verificata la volontà della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria di ricostruirla, due classi del Liceo Artistico hanno avviato un percorso conoscitivo sulla chiesa con lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al problema della sua ricostruzione, anche tramite il web, e la promozione della raccolta fondi dell’Art Bonus per il terremoto istituito dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La classe 3°A indirizzo Arti figurative ha realizzato un e-book di presentazione delle opere d’arte della chiesa e 84 acquerelli ispirati al paesaggio della Valle Castoriana, mentre la classe 5°D indirizzo Design dei Metalli e oreficeria ha prodotto una serie di gioielli prendendo spunto dalle decorazioni scultoree presenti nella chiesa. I lavori sono stati raccolti in una serie di video e sono stati esposti dal 26 maggio al 21 giugno 2017 nella mostra svoltasi presso la sede storica del Liceo Artistico, durante la quale i visitatori hanno potuto acquisire gli acquerelli o i gioielli con un versamento all’Art Bonus per il terremoto. Il progetto, grazie alla convenzione stipulata con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, si è articolato anche come percorso di alternanza scuola lavoro.

a.s. 2017-18

Recupero del teatro di Arrone e valorizzazione della Bassa Valnerina

Il progetto “Recupero del teatro di Arrone e valorizzazione della Valnerina”, realizzato dalle classi 4A indirizzo Architettura e Ambiente e 4C indirizzo Grafica, svolto nella forma di Alternanza Scuola Lavoro, ha avuto come finalità la ristrutturazione dell’ex cinema-teatro di Arrone come Centro polivalente e la conseguente valorizzazione della Valle del Nera. Gli alunni della classe 4A hanno analizzato e studiato l’edificio del cinema teatro di Arrone, attualmente in abbandono, proponendo diverse ipotesi di riuso, tra le quali quella scelta e condivisa con la stessa Amministrazione comunale, di crearvi un Centro polifunzionale. Gli alunni della classe 4C hanno lavorato in gruppi secondo il metodo del cooperative learning, per realizzare il video promozionale della Bassa Valnerina e i loghi del futuro Centro polifunzionale. Il video è improntato sulla realtà quotidiana dei ragazzi, che sempre più spesso ruota intorno ai social network, in particolare di Instagram, mezzo di comunicazione sempre più diffuso tra i giovani e così attrattivo per loro. L’ideazione e la produzione del video e de logo per il Centro Polifunzionale di Arrone, è stata guidata da Giulio Cugini, esperto di Graphic Design, ed ha impegnato gli alunni sotto più punti di vista, permettendo loro di sviluppare sia conoscenze culturali e sociali, che competenze tecnico-pratiche.

a.s. 2018-19

Valorizzazione della Bassa Valnerina

Il progetto “Valorizzazione della Bassa Valnerina” è la seconda annualità del lavoro svolto nell’a.s. 2017-2018 sul tema “Recupero del teatro di Arrone e valorizzazione della Valnerina”, a cui si è affiancato, in questo anno scolastico, il percorso del PON, che sviluppa l’analoga tematica, “Risalendo la Nera. Arte e creatività nella Valle incantata”. L’attività ha incrementato la promozione e la valorizzazione della Valle del Nera ricadente nella Provincia di Terni, su cui il Liceo Artistico “O. Metelli” è impegnato già da alcuni anni, in considerazione del fatto che, nonostante l’eccezionalità del paesaggio e il suo apprezzamento a livello europeo nei secoli passati, il territorio è stato sempre più percepito come un’area ad esclusiva vocazione industriale, per la presenza della grande fabbrica siderurgica, nella città di Terni, e di quelle per la produzione chimica, in quella di Narni. Le classi hanno approfondito la conoscenza del proprio territorio differenziando, in funzione della specifica formazione, il percorso di studio. Il progetto, articolato su tre percorsi paralleli, è stato svolto da quattro classi:
1 – Recupero del teatro di Arrone e valorizzazione della Valnerina (5C Grafica)
Ha rappresentato il completamento dell’attività svolta nello scorso anno scolastico ed ha avuto come finalità la promozione del territorio attraverso lo studio delle emergenze e la realizzazione di un depliant informativo prodotto dalla classe 5C indirizzo Grafica. Poiché gran parte della storia della Bassa Valnerina si è incrociata con i luoghi che dalla fine dell’Ottocento sono diventati sede di importanti novità nel campo dell’industria, sfruttando la ricchezza delle acque del fiume Nera, oltre che della Cascata delle Marmore, si è voluto approfondire tale aspetto ed il depliant realizzato intende così valorizzare questi siti di archeologia industriale, che andrebbero recuperati, come testimonianza delle novità di carattere anche storico ed economico che, per alcuni decenni, hanno messo la città di Terni al centro dei principali fenomeni di industrializzazione a livello europeo.
2 – La Chiesa Cattolica Riformata d’Italia e la presenza anglicana nella Valnerina arronese (5D Architettura e Ambiente/Design del Legno e dell’Arredo)
Lo studio sulla Chiesa Cattolica Italiana, fondata da Enrico di Campello, e gli edifici che ha costruito ad Arrone, nella Bassa Valnerina, grazie ai finanziamenti del Comitato inglese The Italian Church Reform Association, costituito da un gruppo di benefattori della chiesa anglicana londinese, è stato avviato dalla classe 4D indirizzo Architettura e Ambiente nel precedente anno scolastico. Sulla base della ricerca bibliografica ed archivistica gli alunni di ambedue gli indirizzi, divisi in gruppi, hanno studiato i documenti raccolti ed elaborato i testi dei capitoli dell’e-book relativi alla figura di Enrico di Campello e la sua Riforma, il rapporto tra lo Stato italiano e la Chiesa, con riflessioni sulle interrelazioni tra gli eventi storici di portata nazionale e la scala locale, l’ecumenismo della Chiesa Cattolica Italiana, gli edifici costruiti dalla nuova congregazione (chiesa, teatro, ospedale) e le loro trasformazioni, in particolare la porzione dell’Ospedale anglicano divenuta cinema-teatro.
L’attività ha permesso di far raggiungere agli alunni un importante obiettivo di apprendimento comportamentale: “partecipare ai processi decisionali che riguardano la propria comunità influenzandoli”, previsto dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 e in particolare dall’OSS11 “Città e comunità sostenibili”. Infatti le notizie storiche emerse dalla ricerca archivistica sono servite ad orientare il progetto esecutivo per il restauro del cinema-teatro del Comune di Arrone.
3 – Risalendo la Nera. Arte e creatività nella ‘valle incantata’ (4A Arti Figurative – 4B Audiovisivo e Multimediale)
Le due classi hanno affrontato il progetto Risalendo la Nera attraverso due percorsi paralleli: Arte e natura sulle tracce del Grand Tour (4A) e Arte e creatività nella valle incantata (4B) che costituiscono due moduli del Progetto in rete “In mezzo scorre il fiume” avente come scuola capofila l’Istituto Comprensivo De Filis, realizzato su bando PON finalizzato al potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico (Candidatura N. 996589 4427 del 02.05.2017). I due moduli sono stati adottati dal consiglio dei docenti delle due classi come percorso per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO ex ASL) nella forma del Project work finalizzato alla creazione di un evento artistico e culturale per la valorizzazione della Valle del Nera.
Tutti gli studenti hanno realizzato un prodotto multimediale sull’esperienza didattica realizzata, sia nella forma della presentazione Powerpoint che del video. Tuttavia, in virtù della biennalizzazione del progetto, essendo ancora in nuce un’idea progettuale per la realizzazione di un prodotto di valorizzazione della Valnerina entro l’anno solare 2019, i docenti hanno deciso di rimandare al prossimo anno scolastico, 2019-2020, la pubblicazione dei prodotti finali.

a.s. 2019-20

Il progetto Unesco/ASPnet dell’IIS Classico e Artistico di Terni dell’a.s. 2019-2020 è stato progettato prevedendo una serie di percorsi per le due scuole associate, il Liceo classico “G. C. Tacito” e il Liceo artistico “O. Metelli”: 
1. “In mezzo scorre il fiume” – Progetto PON “Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale,
      artistico, paesaggistico”
    a. “Risalendo la Nera. Arte e Natura sulle tracce del Grand Tour” (Liceo artistico)
    b. “Risalendo la Nera. Arte e creatività nella valle incantata” (Liceo artistico)
    c. “Narrami o fiume! Tutela e valorizzazione della PRUA, nel centro della città, luogo simbolo della
        memoria e identità collettiva” (Liceo classico)
2. Concorso “Il diritto di vivere in un ambiente protetto sano ed ecologicamente sostenibile” del Club
    Unesco Perugia- Gubbio. Tema/Progetto “La valle di Papigno: natura, paesaggio, architettura
    industriale e sostenibilità” (Liceo artistico) [Sospeso e rimandato all’a.s.2020-2021]
3. Concorso nazionale “Philosophy for Humans, P4H, Ragioniamo insieme su unità e diversità
    umana”, del Miur e CRIF (Liceo classico) [Sospeso e rimandato all’a.s.2020-2021]
La gran parte dei lavori del progetto [1-1a), 1b),1c) e 2] ha proseguito il tema della valorizzazione della Bassa Valnerina, incrementando l’attività di promozione e valorizzazione della Valle del Nera ricadente nella Provincia di Terni e segnatamente da Arrone a Terni, su cui la scuola, ma soprattutto il Liceo artistico “O. Metelli”, è impegnato da diversi anni.
I temi trattati hanno seguito le indicazioni date dalla  Rete delle Scuole Associate UNESCO per l’innovazione e la qualità dell’educazione come efficace strumento per raggiungere l’obiettivo 4.7 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile: “Garantire entro il 2030 che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile, anche tramite un’educazione volta ad uno sviluppo e uno stile di vita sostenibile, ai diritti umani, alla parità di genere, alla promozione di una cultura pacifica e non violenta, alla cittadinanza globale e alla valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile”.
A causa della pandemia dovuta al Covid 19 e la conseguente chiusura della scuola, i concorsi sono stati sospesi dagli organizzatori e le attività verranno riprese nel prossimo anno scolastico, pertanto l’unico percorso portato a termine è stato “In mezzo scorre il fiume” che essendo iniziato nel precedente anno scolastico si è concluso a dicembre 2019. Tutti i lavori hanno sviluppato le proprie tematiche nell’ambito del percorso per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO) programmate in Unità di Apprendimento a cui hanno partecipato sia le discipline di indirizzo che quelle di base.
1- “In mezzo scorre il fiume” – Progetto PON “Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico”:
1 – a) “Risalendo la Nera. Arte e Natura sulle tracce del Grand Tour” (Liceo artistico – classe 5A Arti figurative)
Ha rappresentato il completamento dell’attività svolta nello scorso anno scolastico ed ha avuto come finalità la promozione del territorio attraverso la realizzazione di vari dipinti sul tema del fiume e di una installazione artistica dal titolo “Canoe” da esporre in occasione di un evento pubblico tenutosi il giorno 6 dicembre 2019 presso il Teatro Secci nel complesso museale Centro Arti Opificio Siri (CAOS). Lo sviluppo del progetto nell’ambito dei PCTO si proponeva di ideare, costruire e sviluppare una storia fantastica illustrata con testo a fronte, italiano e inglese, partendo dalla leggenda dell’origine della Cascata delle Marmore, leggenda che vede protagonista l’Amore, quello tra due fiumi, la Nera e il Velino, ma a causa dell’interruzione dell’attività didattica in presenza a partire dal 7 marzo 2020, il progetto è stato rimodulato con la creazione di opere pittoriche ispirate ai temi fantastici e misteriosi della valle del Nera, sotto la guida del docente di Laboratorio della Figurazione.
1-b) “Risalendo la Nera. Arte e creatività nella valle incantata” (Liceo artistico – classe 5B Audiovisivo e multimediale)
L’attività è stata programmata a partire dall’a. s. 2018-19 ed è proseguita nella prima parte dell’a.s. 2019-20 con lo studio e la ricerca sull’ambiente naturale e storico culturale dell’area interessata, realizzando così la Fase 1- Conoscenza e Pre-produzione.
Nella prima parte dell’a.s. 2019-2020 con le attività pomeridiane previste dal PON, è stata attuata la Fase 2 – Produzione e post produzione: gli studenti, divisi in gruppi di interesse, hanno realizzato singoli prodotti artistici e multimediali poi confluiti in un unico video e collegati da una cornice animata evocativa e musicale. In ogni azione è stata ricercata l’originalità creativa, dall’espressione grafico-pittorica alla produzione fotografica, audiovisiva e multimediale.
Il progetto si è concluso con una Fase 3 – Evento finale con Esposizione e diffusione dei prodotti realizzati, che si è realizzato, in sinergia con i soggetti attivi sul territorio e con la rete delle scuole, presso il Teatro Secci, Centro Arti Opificio Siri di Terni, il giorno 6 dicembre 2019.
1-c) “Narrami o fiume! Tutela e valorizzazione della PRUA, nel centro della città, luogo simbolo della memoria e identità collettiva” (Liceo classico – classe 2A Arte e Musica)
Il modulo ha previsto due momenti: ricognizione-ricercazione delle fonti storiche e culturali per una ricostruzione coerente degli eventi di cui il fiume è stato testimone e protagonista nel centro città, oggi la cosiddetta “Prua”; allestimento di uno spettacolo teatrale e multimediale in loco, aperto alle famiglie e alla comunità locale. Il filo rosso è costituito dall’acqua del fiume che ha alimentato sia la fondazione dell’antica città di Interamna, sia il progetto di Terni come “Manchester italiana”, sia la sua vicenda sociale di città operosa e operaia e, in particolare, le vicende che hanno caratterizzato la sua storia durante la Seconda guerra mondiale. Sulla base di memorie di sopravvissuti, memorie raccolte e pubblicate in edizioni locali, si è scritto un copione relativo a quanto accadde in città l’11 Agosto del 1943: un bombardamento terribile che distrusse interi quartieri e uccise centinaia di persone.  Lo spettacolo è stato allestito sulla riva del fiume, nella zona detta ‘La Prua’ il 6 dicembre 2019. Il progetto è stato attuato in orario pomeridiano come percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) con il supporto dell’esperto esterno, dott.ssa Elena Marrone, regista teatrale. Contemporaneamente in orario scolastico, i docenti di Greco, Musica, Lingua e letteratura Inglese e Storia e Filosofia hanno svolto una Unità di apprendimento sul tema “La Guerra, le guerre”.
2 – “La valle di Papigno: natura, paesaggio, architettura industriale e sostenibilità” – Concorso “Il diritto di vivere in un ambiente protetto sano ed ecologicamente sostenibile” del Club Unesco Perugia- Gubbio (Liceo artistico – classe 4B Architettura e Ambiente)
[Sospeso e rimandato all’a.s. 2020-2021]
Il progetto/concorso “Il diritto di vivere in un ambiente protetto sano ed ecologicamente sostenibile” è stato proposto dalla Fondazione Sant’Anna di Perugia, dal Club per l’Unesco di Perugia-Gubbio e dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria per promuovere tra gli alunni l’elaborazione di progetti di sensibilizzazione e di impegno civico, che tendano a mettere in atto, nei territori di appartenenza, azioni concrete e comportamentali virtuose che diano significato e valore al diritto alla vita di ciascuno. Il progetto è stato declinato nel tema “La valle di Papigno: natura, paesaggio, architettura industriale e sostenibilità” incentrato sullo studio dell’ex sito industriale di Papigno per la produzione del Carburo di calcio, interessante esempio di archeologia industriale in abbandono e in condizioni di inquinamento allarmanti, tanto da essere considerato Sito di interesse nazionale (SIN).
Il lavoro ha avuto e avrà, nella sua prosecuzione nel prossimo anno scolastico, lo scopo di sensibilizzare gli alunni, la comunità locale e gli enti, sia locali che nazionali, ad un approccio di recupero sostenibile del sito in tempi brevi, per limitare i danni alla salute dei cittadini e far rivivere con una nuova funzionalità un complesso che ha segnato la storia della Bassa Valnerina.
Significativa per la conoscenza del sito e delle sue problematiche è stata la giornata di studi organizzata appositamente l’11 novembre 2020, con gli esperti  Paolo Zenoni rappresentante dell’Associazione “Il Castello di Papigno” autore di “Il Comune di Papigno dall’Unità, d’Italia al 1927”, Sergio Dotto, Esperto di archeologia industriale e del sito di Papigno, autore di “L’Acqua motore dell’industria” e Maria Cristina Garofalo, Presidente dell’Associazione “Papigno Pesche”, autrice de “Gli impolverati. Cronaca di un eccidio”. Sulla base di molteplici materiali, gli alunni, divisi in gruppi di lavoro, hanno elaborato la prima bozza dei testi relativi ai capitoli dell’e-book riguardanti: La storia del Castello di Papigno, I Plenaristi, La fabbrica del Carburo di calcio, La trasformazione del sito in Studios cinematografici, Il sito SIN Terni Papigno, Il “Progetto sentieri”.
A causa della sospensione dell’attività scolastica in presenza, a marzo 2020, non sono stati effettuati gli ulteriori incontri programmati con esperti sulle tematiche relative al Sito SIN e al Progetto Sentieri e i testi non sono stati completati e corretti, così come il montaggio dell’e-book con i contributi di tutte le discipline. Queste ultime fasi del lavoro verranno riprese nel prossimo anno scolastico per dare compiutezza al progetto.
3- “Philosophy for Humans, P4H, Ragioniamo insieme su unità e diversità umana” (Liceo Classico –3A (3 alunne), 1A (2 alunne), 1E (5 alunni)
Il Concorso nazionale Filosofia per l’umanità – Philosophy for Humans, P4H, “Ragioniamo insieme su unità e diversità umana” è stato promosso dal Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica (CRIF), dal Miur Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e dal Coordinatore Nazionale delle Scuole associate all’Unesco con la finalità di sviluppare nei giovani l’uso della pratica filosofica di comunità per l’indagine e la riflessione su cittadinanza globale e convivenza civile, pacifica e democratica.
L’attività, appena iniziata a febbraio 2020 con un gruppo di alunni di diverse classi, è stata interrotta con la chiusura della scuola, nel mese di marzo, a causa del Covid 19 e verrà ripresa nel prossimo anno scolastico.

 Link

UNESCO

Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

MIBAC – Ufficio Patrimonio Mondiale UNESCO

Club UNESCO di Perugia – Gubbio 

Ufficio Scolastico Regionale Umbria


ELABORATI

a.s. 2019-20

Risalendo la Nera. Arte e Natura sulle tracce del Grand Tour

 Canoe
pdf Scheda descrittiva dell’opera

Video per installazione

In mezzo scorre il fiume

pdf Manifesto dell’evento – Teatro Secci, 6 dicembre 2019 a cura di To. Bo. classe 5°C

Presentazione a cura  di  Al. Co.
In mezzo scorre il fiume

Arte e Natura. Art can save us
Presentazione a cura di Di. Mo.

 

 

 

 

 

Dipinti
Sequenza di immagini dei dipinti ispirati alle leggende sul fiume Nera

Metamorfosi,
acrilico su tavola
35×50 cm

alunna BE. Az.

Watch,
tecnica mista
50×70 cm

alunna Ca. Va.

La lacrima,
acrilico su cartone telato
40×60 cm

alunna Co. Al.

Kamars,
olio su tavola,
50×70 cm

alunna Gi. Ga.

Anime e farfalle,
acquerello su carta
48×33 cm

alunna Le. Ca.

Il volto di Valnerina,
olio su tela
50×60 cm

alunna Mo. Di.

Visione fantastica,
olio su tela
50×60  cm

alunna Mo. Ga.

La leggenda di Nera e Velino,
acquerello e sale, acrilici e chine su carta
35×50 cm

alunna Pa. Le.

Unione,
acrilico, tempera e pastelli su tela
37×52 cm

alunna Pi. Sa.

La leggenda di Nera,
olio su tela
60×80 cm

alunna Sp. Lu.

Risalendo la Nera. Arte e creatività nella valle incantata

Non è poi così Nera
Video sulla valle del Nera nel tratto da Arrone a Terni


Narrami o fiume! Tutela e valorizzazione della PRUA, nel centro della città,
luogo simbolo della memoria e identità collettiva

Articolo “Terni in rete” del 7 dicembre 2019

Documenti

pdf Relazione UNESCO

a.s. 2018-19

Valorizzazione della Bassa Valnerina 

e-book La Chiesa Cattolica Riformata d’Italia e la presenza anglicana nella Valnerina arronese

E-book sulla Chiesa Cattolica Riformata e gli edifici costruiti ad Arrone negli anni ’90 dell’Ottocento.

Depliant: I siti di archeologia industriale della Bassa Valnerina

Documenti

pdf Formulario UNESCO

pdf Relazione UNESCO

a.s. 2017-18

Recupero del teatro di Arrone e valorizzazione della Bassa Valnerina

One day in Valnerina
Video di presentazione della Bassa Valnerina

Documenti

 pdf Relazione UNESCO

a.s. 2016-17

L’arte per l’arte.
La chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia.
Un contributo creativo alla sua ricostruzione.

e-book La Chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia

E-book con schede descrittive sulla chiesa e sugli affreschi.

Video attività Progetto “L’arte per l’arte”

Video di presentazione delle attività svolte nel corso dell’anno scolastico in collaborazione con la SABAP dell’Umbria.

Documenti

pdf Formulario UNESCO

pdf Relazione UNESCO

a.s. 2015-16

Buone pratiche da diffondere (Report ASP.net Italia)

Flemish in Terni – Giocosi Palace and the world upside down

CD interattivo con schede descrittive in lingua inglese

CD interattivo

INSTRUCTIONS: download the “Giocosi Palace” folder, open it and click “Giocosi Palace.exe”.

ISTRUZIONI PER LA CONSULTAZIONE: scaricare la cartella “Giocosi Palace”, aprirla e cliccare su “Giocosi Palace.exe”

Palazzo Giocosi e i suoi gioielli

Video che presenta i gioielli ispirati ai soggetti degli affreschi del palazzo.

 

Documenti

pdf Formulario UNESCO

pdf Relazione UNESCO

pdf Report ASP.net Italia

a.s. 2014-15

Buone pratiche da diffondere (Report ASP.net Italia)

I Fiamminghi a Terni
e-book Palazzo Giocosi e il mondo alla rovescia 

E-book per promuovere la conoscenza dell’edificio rinascimentale e degli affreschi realizzati dai pittori fiamminghi, con schede descrittive e un ricco repertorio fotografico

a.s. 2013-14

Buone pratiche da diffondere (Report ASP.net Italia)

La chiesa di San Tommaso in Terni

e-book La chiesa di San Tommaso in Terni

E-book per promuovere la conoscenza dell’edificio medievale e degli affreschi di particolare interesse storico e artistico, con schede e rilievi pittorici e architettonici.

I paesaggi della bellezza

Video che raccoglie i dipinti, realizzati con tecniche diverse, di paesaggi urbani e naturali.